Progetto Terra Promessa

  
Comunità Terapeutica "Villa Ascione "


La Comunità "Villa Ascione" si trova a Caltanissetta, è una struttura convenzionata per 60 utenti con l' A.U.S.L. n° 2 di Caltanissetta e con il Ministero della Giustizia per il trattamento di persone che provengono dal carcere con problemi di dipendenze patologiche.

Il programma terapeutico mira alla destrutturazione dei tratti negativi della personalità, lavorando sulle radici della tossicomania e contemporaneamente alla ristrutturazione della personalità ,mediante l' apprendimento e l' interiorizzazione di valori, attraverso una vita di relazione che nel rispetto della propria identità, diventa apertura e disponibilità verso gli altri, in strutture che in modo analogico esprimono dinamiche di tipo familiare e di microcosmo sociale. 
Le fasi dell'iter terapeutico si diversificano nella tipologia e nei tempi a seconda dei destinatari.

  Ufficio Primi Colloqui Dipendenze Patologiche


 

 

L'ufficio si occupa di accogliere e verificare le varie richieste di aiuto di persone con problemi di dipendenza da alcool, droghe e gioco d' azzardo, provenienti dal territorio siciliano.

 

Analizzando e verificando le  problematiche, per intraprendere una azione  che orienti le persone verso la risposta più adeguata.

 

L'Ufficio accoglie quindi ogni  richiesta, rivolgendosi peraltro anche alla   popolazione delle strutture carcerarie della Sicilia; oltre a visitare tutti i detenuti che ne fanno richiesta,  ha avviato nel 2004 un progetto di collaborazione con la Casa Circondariale di Caltagirone.

Il progetto prevede la conduzione quindicinale, da parte di un nostro operatore e di un operatore del Ser. T intramurario ,di un gruppo di auto- aiuto all' interno del carcere con i detenuti tossicodipendenti .

Lo stesso progetto è in fase di approvazione per il 2005 nelle Casa Circondariali di Caltagirone, Palermo (Ucciardone) ed Enna.

       

       Programma di coinvolgimento familiare

 

Uno degli obiettivi del programma è il reinserimento degli utenti nella società e nella familgia. Il nucleo familiare viene coinvolto sin dal primo colloquio nel programma e sarà presente per tutta la durata del trattamento.

I familiari si incontrano in gruppi di supporto una o due volte al mese, ogni fine mese è prevista una plenaria di tutti i familiari delle differenti strutture sparse sul territorio, l'incontro ha carattere formativo e informativo.

Quando l'utente passa alla terza fase anche i familiari iniziano un lavoro particolare di revisione del passato con maggiore attenzione ai sensi di colpa e al bisogno di riconciliazione e ricostruzione del rapporto tra l'utente e la famiglia.

 


SERVIZIO CIVILE NAZIONALE


LA FILOSOFIA DEL PROGRAMMA

 

Siamo qui, perché non c’è alcun rifugio dove

nasconderci da noi stessi.

Fino a quando, una persona non confronta se stessa,

negli occhi e nel cuore degli altri

scappa.

Fino a che non permette loro di condividere i suoi segreti,

non ha scampo da questi.

Timoroso di essere conosciuto, né può conoscere se stesso

né gli altri sarà solo.

Dove altro, se non nei nostri punti comuni,

possiamo trovare un tale specchio ?

Qui insieme, una persona può alla fine, manifestarsi

chiaramente a se stessa, non come il gigante dei suoi

sogni né il nano delle sue paure, ma come un uomo,

parte di un tutto, con il suo contributo da offrire.

Su questo terreno, noi possiamo tutti mettere radici

e crescere, non più soli come nella morte,

ma vivi a noi stessi e agli altri.

                                                                               Grazie

 


            

Per contatti

COMUNITA' TERAPEUTICA "VILLA ASCIONE"   Primi colloqui - comunità residenziale - comunità di reinserimento

Contrada Catusi ‑ Tel. 0934 ‑ 551856 Fax 0934‑596226
e.mail
terrapromessa@casarosetta.it