Alcolismo

 

ALCOLISMO

Servizi offerti
 
 
Centro per la Prevenzione e Gruppi di auto aiuto (Caltanissetta)

Il 25 luglio 1988 è nato il primo dispensario degli alcoslisti in trattamento a Caltanissetta gestito dell'ACFR, secondo il metodo medico-psico-sociale del Prof. Hudolin.

 
Le attività portate avanti negli anni sono state la prevenzione e la terapia con i gruppi di auto-aiuto coordinati dal Dr. Giuseppe Carbone presso il Centro di Consulenza per la Famiglia e la realizzazione di una Comunità Terapeutica Residenziale nella città di Caltagirone, in collaborazione con l'Associazione OASI.
Sono organizzate riunioni settimanali di gruppo di auto-aiuto, nelle quali ci si confronta e si mettono insieme i problemi nello spirito della solidarietà e della amicizia.

 

SEDE
Centro di Consulenza per la Famiglia "Mons. Alfredo Maria Garsia"
Via Maddalena calafato - 93100 Caltanissetta
Telfax 0934 21065
Referenti:
DR. Giuseppe Carbone - carbodot@tin.it
Dr.ssa Giovanna garofalo - rosettag@mclink.it
 
 

COMUNITA' TERAPEUTICA PER L'ALCOOL DIPENDENZA

 
Associazione Volontari e Familiari contro le Tossicodipendenze

 

 
 
Gli obiettivi vengono discussi e prefissati in accordo con la persona, che riceverà un adeguato supporto perché essi possano essere raggiunti.
L'orientamento teoreticodella Comunità Terapeutica si rifà all'approccio ecologico-sociale. È, quindi, acologico, familiare, drugfree, territoriale, e, attraverso questa filosofia, vuole rispondere ai bisogni delle famiglie che presentano problematiche alcolcorrelate e complesse.
Il trattamentosi articola per la durata di SEI MESI attraverso tre fasi
 
Fase pedagogica - 30 GIORNI
Acquisizione e trasmissione di igieniche modalità alla convivenza di comunità (regole, valori trattamentali).
Fase clinica - 90 GIORNI
Anamnesi, colloqui individuali, gruppi alcologici psicoeducazionali, gruppi di auto-mutuo-aiuto, gruppi sessualità, scuola alcologica territoriale, gruppi multifamiliari, seminari informativi e culturali.
Fase sociale - 60 GIORNI
Strutturazione dei tempi e delle modalità di socializzazione attraverso l'elaborazione di progetti concreti di lavoro o altra occupazione.
Tale modalità prevede la collaborazione con le agenzie educative del territorio ed è finalizzata al reinserimento sociale e lavorativo.

 

 
 
Il complesso edilizio di recentissima costruzione, è immerso in un'area verde e comprende alloggi dotati di ogni comfort, sale lettura e ricreazione, laboratori attrezzati, auditorium, cappella privata.
Il centro è regolarmente iscritto all'Albo regionale degli Enti Ausiliari della Regione Siciliana e convenzionato con l'Azienda Unità Sanitaria Locale n. 3 di catania.
II programma terapeutico comprende il servizio di accoglienza residenziale, comunità residenziale e reinserimento sociale di persone che presentano disturbi del comportamento, unitamente al consumo di sostanze, ed al supporto dei nuclei familiari di provenienza dei residenti
L'intero organico degli operatori è costituito da figure professionali integrate. All'interno delle equipe di lavoro operano assistenti sociali, educatori professionali, sociologi, pedagogisti, psicologi, psichiatri.
Molte delle problematiche vengono affrontate attraverso l'intervento di rete nella collaborazione con gli Enti pubblici e privati operanti nel territorio.

La finalità del programma è la totale riconquista del benessere personale, il raggiungimento di una nuova e matura filosofia di vita, il reinserimento da protagonista nella società.

 

Sede
Borgo Ventimiglia - 95041- Caltagirone
telefax 0933 20252 / Cell 339 80 57 396


L’alcolismo, nell’ambito dei problemi della salute, rappresenta un grave e complesso fenomeno patologico per il quale si pagano ogni anno altissimi costi economici e sociali.

 
In Italia il consumo di alcolici è inferiore solo a quello della Francia e rappresenta la quinta causa di morte.
Da circa diciotto anni è attivo nella Città di Caltanissetta un Centro per il Trattamento degli Alcolisti (CAT) che si ispira al metodo medico-psico-sociale del prof Vladimir Hudolin, direttore della Clinica di Neurologia, Psichiatria e Alcologia dell’Università di Zagabria.
Il trattamento si ispira ai principi della comunità terapeutica e mette insieme alcolisti, familiari per attuare un programma di auto-aiuto nei confronti dell’alcol.