La Storia

Storia

Nel 1980 inizia l'opera di sostegno e di aiuto ad un gruppo di portatori di han­dicap. Con l'aiuto dei volontari si promuovono attività culturali e ricreative. È la prima piccola comunità che ha dato origine a tutte le altre attività. L'esperienza continua tutt' ora come gruppo esterno che si raduna tutti i sabati nei locali di Casa Famiglia.

 

Il primo gruppo di assistiti  e volontari insieme al Card. "Salvatore Pappalardo

Nel 1981, nei locali di S. Flavia, nasce "Casa Famiglia Rosetta", una struttu­ra residenziale che attualmente ospita 11 ragazze con handicap. In un clima fami­liare vengono aiutate a condurre una vita serena e ricca di interessi, di spazi rela­zionali, costantemente seguite da un'èquipe di operatrici e da un gruppo di volontari.                            

Nel 1992 la Casa Famiglia si è trasferita a San Cataldo. Nel 1997 la Casa Famiglia si è trasferita a Bompensiere presso "Villa San Martino". Nel 1998 la Casa Famiglia si è trasferita a Mussomeli.

Nel 1982 ha inizio l'attività del centro di riabilitazione neuropsicomotoria negli stessi locali di S. Flavia. Bambini, ragazzi, giovani, adulti di qualunque età affetti da disturbi di natura fisica, psichica e sensoriale, congeniti o acquisiti, vi trovano efficaci terapie. Il crescente numero di utenti ha richiesto il trasferimento in una sede più ampia e funzionale. Adesso il Centro, che segue 300 persone circa, è sito in contrada Bagno, con la denominazione di "Villa S. Giuseppe".  

Nel 1983, negli stessi locali di S. Flavia, viene avviato un centro di acco­glienza per i ragazzi con problemi di droga. L' Associazione avvia un servizio che si svilupperà nel programma terapeutico "Terra Promessa". Attualmente, l'Asso­ciazione "Casa Famiglia Rosetta" offre, a Caltanissetta, ai giovani con problemi di droga, le seguenti strutture:

Comunità di recupero "Villa Ascione".

Nel 1988 nasce il servizio degli alcolisti. Attualmente è attivo un club con sede a Caltanissetta.

Nel marzo 1990 viene inaugurato l'Istituto Euromediterraneo per la Forma­zione, Ricerca, Terapia e lo Sviluppo delle Politiche Sociali.

Nell'anno accade­mico 2000-2001 viene dato avvio all'attività di didattica decentrata della Facol­tà di Scienze della Formazione della Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA).

Il 29 maggio 1991 viene aperta una casa di accoglienza residenziale per mala­ti di AIDS, denominata "Villa Sergio", dal nome del primo giovane della comu­nità terapeutica per tossicodipendenti morto di AIDS.

Nel 1991 ha inizio l'attività del Centro di Genetica Medica con lo sviluppo di programmi di divulgazione sulle problematiche inerenti le malattie ereditarie. Tali programmi trattano tematiche di ordine etico-sociale e di medicina preven­tiva. Oltre al servizio di Consulenza Genetica, rivolto a tutti coloro che hanno un problema di natura ereditaria, il Centro offre un importante servizio di diagno­stica specialistica delle malattie genetiche. Il laboratorio specialistico di Geneti­ca Medica ha sede in contrada Tucarbo, presso il Centro di Riabilitazione "Villa S. Giuseppe". Attualmente, esso offre un servizio di diagnostica citogenetica (esame cromosomico) per le malattie dovute ad alterazioni del corredo cromoso­mico e per il riconoscimento dei portatori sani di riarrangiamenti cromosomici. Nell'ambito della prevenzione primaria, il Centro di Genetica dica opera un servizio di informazione e formazione per la prevenzione delle malattie ere­ditarie, sviluppato nell'ambito dei programmi ministeriali di educazione alla salute nelle scuole di ogni ordine e grado.

Nel 1992 viene aperto, in collaborazione con il Comune, un Centro di Ascol­to per tossicodipendenti.

Nel dicembre del 1993 si inaugura la biblioteca dell'Associazione, ad altissi­mo livello di specializzazione con aggiornate tecnologie informatiche.

Nel 1994 viene aperta a Caltanissetta una Casa Famiglia per i minori a rischio "Giuseppe Guttilla", ora trasferita presso l'Istituto "Maddalena Calafato".

Nel 1999 vengono avviate le Comunità Alloggio "Casa S. Pietro" e "Casa S. Paolo" per disabili psichici, site in Caltanissetta.

Nel dicembre 2000 nasce un centro ambulatoriale per persone dipendenti da gioco d'azzardo e video-games.

Nel gennaio 2002 viene affidato all'Associazione l'Istituto "Maddalena Calafa­to", che diventerà sede della didattica decentrata della Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA) di Roma e anche un Centro Polivalente di Formazione e Servizi.

 

MUSSOMELI (CL)

 

Nel 1986 nasce il centro di riabilitazione neuropsicomotoria nei locali del Col­legio dei Gesuiti "S. Maria di Gesù", messi a disposizione dal Comune. II Centro è autorizzato per prestazioni ambulatoriali, extramurali e di semiconvitto. Attual­mente il centro di Mussomeli segue, complessivamente, circa 150 utenti.

Dal gennaio 1990, il centro offre un servizio di assistenza diurna e notturna per gli utenti della Comunità Alloggio "P. G. Spinnato", sito nella stessa sede.

Dal novembre 1998 ospita una Casa Famiglia per ragazze disabili.

 

 

MAZZARINO (CL)

 

Il 24 giugno 1990 viene inaugurato il Centro di Riabilitazione Neuropsico­motoria nei locali dello stesso Palazzo Municipale, messi a disposizione dal­l'Amministrazione. Usufruiscono del servizio 50 persone.

 

BOMPENSIERE (CL)

 

Il 7 giugno 1992, in una villa concessa in comodato dalla famiglia Palumbo di Milena, viene inaugurata "Villa S. Martino". Attualmente ospita una Casa Famiglia per ragazzi disabili.

 

ROMA

 

Nel 1993 viene inaugurato il Centro Studi e Ricerche.
Nel 1998, in via Vinicio Cortese, 40, viene avviata la
Comunità per adole­scenti

"Giovanni Paolo I".

 

 

RAGUSA

 

Nel marzo 1994 viene aperta una casa per minori a rischio "Maria e Giovan­na Gulino".

 

PALERMO

 

Nell'ottobre 1994, presso i locali della Gancia, viene inaugurata la Casa Famiglia per ammalati di AIDS "P. G. Puglisi".

Dal primo dicembre 1998, la Casa Famiglia si è trasferita in piazzetta San Nicolò all'Albergheria, 8, struttura messa a disposizione dalle Suore "Figlie di S. Anna" di Palermo.

 

PETRALIA SOTTANA (PA)

Nel 1995 presso il convento dei Frati Cappuccini, viene avviato un Centro di Spiritualità e di Formazione "San Francesco".


SERRADIFALCO (CL)

Nel dicembre 1997 viene inaugurato l'eremo "Don Calogero Limone", spa­zio di silenzio, di meditazione, di studio per sacerdoti, religiosi e laici.

RIESI (CL)

Nel 1998 è stato avviato il Centro Ambulatoriale di Riabilitazione "Don Feli­ce Dierna", che segue circa 100 persone. Il Centro è sito in via Cesare Terranova.


ERICE (TP)

Centro di accoglienza "Regina degli Apostoli".


CALTAGIRONE (CT)

Nel 2001 viene avviata una Comunità terapeutica con il Progetto "L'Oasi".

 

BRASILE - RONDHONIA (Porto Velho)

Nel 1992 viene aperta la Comunidade "Porto da Esperanca" - BR 364, Km 28 - Candeias do Jamari (RO). Nel 1993 viene aperta la Comunidade de reinsercào "Dom Oscar Romero" -av. Pinheiro Machado (RO) - Porto Velho.

Nel 1993 viene aperto il Centro de ReabilitaQào neuro-psico-motoria "Paulo VI" - rua Marechal Deodoro 1213 - Areal - Porto Velho (RO).

Nel 1993 viene istituito 1'Instituto Mediterraneo para a formacào, pesquisa, terapia e psico-terapia - rua Marechal Deodoro 1213 - Areal - Porto Velho (RO).

Nel 1998 viene aperta la Comunità residenziale per ragazzi di strada - BR 364, km 28 - Candeias do Jamari (RO).

Nel giugno 2002 viene aperta la Casa Famiglia per disabili "Anna Teresa Cappello".

 

Per contatti su informazioni di carattere generale: info@casarosetta.it

 
 

Sede della prima struttura di "Casa Famiglia Rosetta" - Monastero di S. Flavia


ASSOCIAZIONE “CASA FAMIGLIA ROSETTA” onlus -
ENTE MORALE CON DECRETO DEL MINISTRO DELL’INTERNO DEL 10-08-1993
ORGANISMO NON GOVERNATIVO CON DECRETO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DEL 18-02-99,
ORGANIZZAZIONE IN SPECIAL CONSULTATIVE STATUS CON ECOSOC, UN, dal 2009

Sede Uffici Amministrativi

C.da Bagno sn - 93100 Caltanissetta
tel. 0934 508311 - Fax 0934 508313
E.mail info@casarosetta.it
Internet http://ww.casarosetta.it


 
Visualizzazione ingrandita della mappa