Il Contributo delle Neuroscienze al trattamento della P.C.I.
Il Contributo delle Neuroscienze al trattamento della P.C.I.

Il Contributo delle Neuroscienze al trattamento della Paralisi Cerebrale Infantile

CORSO DI AGGIORNAMENTO - 18 GENNAIO 2019

Giorno 18 Gennaio 2019 a partire dalle ore 08:00 si terrà presso la Sala Convegni dell'Associazione "Casa Famiglia Rosetta" il Corso di Aggiornamento dal Titolo: "IL CONTRIBUTO DELLE NEUROSCIENZE AL TRATTAMENTO DELLA PARALISI CEREBRALE INFANTILE".

La paralisi cerebrale infantile (PCI) con la sua incidenza di due nuovi casi ogni mille nati rappresenta la più frequente patologia disabilitante dell’infanzia. La sua prevenzione ed il suo trattamento sono oggetto di indagini scientifiche e di proposte terapeutiche da oltre 170 anni, da quando John Little indagò questa patologia in modo scientifico. La frequenza della PCI cresce al decrescere della mortalità neonatale, rappresentandone il rovescio della medaglia. Per questo la PCI è una patologia tipica dei paesi con sistemi sanitari avanzati. I molteplici canali con cui il sistema nervoso centrale dialoga con l’apparato locomotore sono stati oggetto di proposte terapeutiche specifiche per il recupero della paralisi. Dal tentativo di inibire i riflessi e le reazioni patologiche e di normalizzare il tono, si è passati alla promozione del controllo posturale ad al perfezionamento del gesto. Il modello terapeutico incentrato sul movimento ha dovuto integrarsi con quello basato sulla percezione, perché non ci può essere controllo motorio senza  una  adeguata raccolta di informazioni. In tempi del tutto recenti l’interesse dei ricercatori si è spostato sull’interazione fra individuo ed ambiente e sui meccanismi di apprendimento ancora conservati nel cervello leso del bambino con PCI.

Fra questi il posto di primo piano è rappresentato ora dallo studio della Motor Imagery e dell’attività del Mirror Neuron System. La possibilità di studiare in vivo l’attività cerebrale di individui coscienti attraverso la risonanza magnetica funzionale, accessibile anche ai bambini con PCI, ha fornito attraverso l’Action Observation Treatment un nuovo promettente strumento  terapeutico basato su una forma di apprendimento automatico.

L’intento di questo corso di aggiornamento è studiarne le caratteristiche per traghettare questa proposta terapeutica dal piano sperimentale a quello della clinica corrente.

OBIETTIVI SPECIFICI DEL CORSO

  • Approfondire le conoscenze su Motor Imagery e Mirror Neuron System
  • Aggiornare le conoscenze su l’Action Observation Treatment
  • Approfondire le caratteristiche dell’Action Observation Treatment come proposta terapeutica

Il corso prevede Relazioni su tema preordinato e Discussione.

DESTINATARI DEL CORSO

Il Corso è destinato a medici (fisiatra, medicina generale, neurologo, neuropsichiatra infantile,
pediatra e pediatra di libera scelta), psicologi, fisioterapisti, logopedisti, terapisti della neuro e
psicomotricità dell’età evolutiva, assistenti sociali.

Domanda di Partecipazione

Il Corso è a numero chiuso. I posti messi a disposizione sono 50. Le preiscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo. La domanda di partecipazione deve essere inoltrata tramite
apposito modulo d’iscrizione via fax, posta o direttamente consegnata all’Ufficio ECM/Segreteria
Scientifica dell’Associazione “Casa Famiglia Rosetta”, insieme alla ricevuta di versamento della
quota di iscrizione, specificando il titolo del Corso nella causale del versamento, entro il 10 gennaio 2019. La Segreteria si riserva di accogliere richieste oltre il termine fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di € 80,00. Il pagamento potrà essere effettuato bonifico bancario codice IBAN: IT51Z0200816700000102986511, intestato a Associazione “Casa Famiglia Rosetta” c/da Bagno,snc – Caltanissetta, specificando nella causale il titolo del Corso ECM; oppure con pagamento diretto presso la segreteria del Corso.
La quota di iscrizione comprende: frequenza del Corso, materiale didattico, costi di segreteria ECM, coffee break, light lunch.

Modalità di partecipazione
I partecipanti hanno l’obbligo di frequenza del 100% delle attività formative previste dal programma.Ciascun partecipante dovrà compilare in ogni parte: ilmodulo di iscrizione; il registro delle presenze; il questionario di apprendimento (Pre e Post test); il questionario di valutazione dell’evento. In assenza di tali documenti non sarà possibile certificare i crediti
formativi.

Responsabile Scientifico e Docente

Adriano Ferrari, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze. Unità di Riabilitazionedelle Gravi Disabilità dell’Età Evolutiva (UDGEE) dell’IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

MODULISTICA E PROGRAMMA:

BROCHURE E PROGRAMMA

DOMANDA DI ISCRIZIONE

LOCANDINA

;