AL VIA IL PROGETTO “VERDE COMUNE”
AL VIA IL PROGETTO “VERDE COMUNE”

Sta per partire ufficialmente il progetto “Verde Comune” di Casa Rosetta, risultato vincitore tra i progetti presentati in concorso al bilancio partecipativo del Comune di Caltanissetta. La data di avvio è quella di martedì, 21 dicembre 2021 e avrà durata un anno.

Il progetto, nato con l’obiettivo di intervenire sul tema del disagio sociale e della fruizione degli spazi verdi comunali da parte delle persone con disabilità, vedrà la sua partenza proprio in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità, e vedrà coinvolti in prima persona i ragazzi che frequentano il centro di riabilitazione “Villa San Giuseppe”, che si prenderanno cura del verde cittadino con la coltivazione di fiori e piante ornamentali e l’abbellimento degli spazi verdi comunali.

Nei mesi appena trascorsi i ragazzi del centro di riabilitazione e tutto il personale della riabilitazione di Casa Rosetta ha predisposto e avviato una fase preliminare di studio sulle attività che faranno parte della fase operativa del progetto. I laboratori di Villa San Giuseppe si sono focalizzati, infatti, nella predisposizione del materiale che verrà utilizzato dai ragazzi per valorizzare le Ville Comunali.

“Villa Amedeo”, in viale Regina Margherita; “Villa Cordova”, in viale Conte Testasecca; “Villa Monica”, in via Filippo Turati; “Giardino della Legalità”, in viale Stefano Candura e il “Parco Robinson”, in via De Amicis, sono i luoghi proposti che interesseranno il progetto finalizzato allo sviluppo delle aree psicopedagogiche della persona con disabilità, attraverso attività pratico-manuali e attività pittoriche di arteterapia, improntate sullo sviluppo dell’autonomia personale, della socializzazione e della comunicazione.

I ragazzi saranno coinvolti in attività di formazione e sensibilizzazione territoriale sul tema del "prendersi cura dell'altro" partendo proprio dall'educazione ambientale e svolgeranno il ruolo di animatori, al fine di coinvolgere e sensibilizzare attivamente le persone con disabilità neuropsicomotoria che vivono nella città.

Il progetto prevede inoltre interventi per il miglioramento della fruizione degli spazi verdi cittadini da parte delle persone con disabilità fisica, attraverso azioni finalizzate a promuovere l’inclusione sociale, valorizzazione territoriale, segnalazione ed intervento sull’abbattimento delle barriere architettoniche promuovendo una serie di attività finalizzate alla valorizzazione del verde pubblico.

;